Asta Farsetti - venerdì 27 maggio 2011

Pagina 2 di 2 Precedente  1, 2

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: Asta Farsetti - venerdì 27 maggio 2011

Messaggio  Salvo il Sab 28 Mag 2011, 17:45

Rebecca ha scritto:
gerardo ha scritto:
E' veramente strabiliante ciò che accade con Nunziante!Parliamo di difese,ed è assolutamente vero.Ma, il nostro,dovrebbe avere uno degli studi piu' grandi e qualificati in questo settore,o no?Le gallerie Orler,per fatturato,sono forse il piu' grande player d'Europa!Ed il rapporto con Nunziante è ormai vecchio di sette anni!!Ed allora perchè mai non avvengono queste azioni di difesa?
io sono dell'idea che fanno bene così, la pulizia è la cosa migliore, il mercato di un'artista deve essere lindo e fatto da collezionisti e appassionati, non viziato da mercanti e faccendieri*
nel caso di nunziante e tantissimi altri artisti un collezionista si rende conto a cosa va incontro se mette un'opera in asta o sul circuito (secondario) e questo è sinonimo di onestà e pulizia;

*i mercanti e faccendieri, che tutti adorano xchè a dire (difendono) gli interessi dei collezionisti in asta, in realtà difendono solo i propri interessi
nella scelta degli artisti, questi mettono a contratto solo quelli che gli permettono di pagare le opere un pezzo di pane x poterle poi rivendere a peso d'oro, forti dei grossi guadagni difendono le opere ad oltranza con il seguente risultato:
il collezionista paga 10 una cosa che potrebbe pagare 1
il commerciante acquista a 1 e vende a 10
l'artista invece è diviso:
a-contento xchè trattato da una galleria rinomata e le sue opere costano
b-scazzato xchè guadagna pochissimo, busca i soldi dopo che gli altri vendono e quando sono comodi

morale della favola, non si scelgono gli artisti meritevoli ma quelli disposti a calar le braghe e quando un domani l'artista coccolato e gonfiato finisce il rapporto con il faccendiere, se non è svelto e fortunato a trovare un'altro pappone Laughing le sue opere da arzille e pimpanti si trasformano in anoressiche Cool

purtroppo concordo!
avatar
Salvo
Forumista Stellare
Forumista Stellare

Data d'iscrizione : 08.05.10
Età : 48
Località : ROMA

Tornare in alto Andare in basso

Re: Asta Farsetti - venerdì 27 maggio 2011

Messaggio  Stefano il Sab 28 Mag 2011, 19:27

Peccato che gli americani e gli inglesi non sappiano neppure cosa sia l'onestà nelle aste e spingano invece i loro artisti a manetta speculando nel mondo dell'arte peggio che in borsa.

Ma dico io, dopo che Cattelan ha fatto i 6 milioni di euro, sarà mai possibile che costi 10.000 euro a pezzo solo perchè lo molla il gallerista che lo ha portato in cima alle aggiudicazioni degli artisti italiani?
Oppure Koons che si vende a milioni di dollari, ci è arrivato per merito dello spirito santo e tra poco costerà poco se lo molla Gagosian?
Un cavolo, perchè se ti spingono in alto, ma veramente in alto arrivando nelle piazze e nei mercati che contano, puoi rallentare o anche scendere leggermente, magari stazionare per anni, ma costerai sempre di più non di meno.
Le regole del gallerista che ti molla valgono in particolare per artisti emergenti o poco conosciuti. Se sono sconosciuti anche quando muoiono, non se ne accorge nessuno.
Un esempio: gli Orler hanno provato a trattare alcuni artisti sconosciuti o quasi. Uno di questi è morto l'anno scorso dopo appena uno speciale e qualche trasmissione di presentazione. Si chiamava Bruno Locci.
Adesso non lo trattano più e lo vedo passare alla Meeting a offerta libera. Nessuno lo conosceva prima e nessuno lo conosce adesso. Chi lo ha comprato nelle televendite può invecchiare serenamente aspettando che le sue quotazioni salgano.

Gran parte dei collezionisti puri sperano che il mercato premi il valore di un artista per quello che vale, per quello che realizza e rappresenta.
Poi guardano le aggiudicazioni nelle aste, le televendite, le mostre e le fiere importanti e dicono:
- ma se costa tanto allora vale tanto, perchè se un artista è bravo, ma costa poco, vale poco.
E' matematico, la psicologia si accompagna con l'effetto pecora.
Se sale il prezzo di un artista e si vende con facilità ovunque con prezzi in ascesa, allora tutti sono pronti a seguire l'onda come le pecore che seguono il gregge.
Boetti, Castellani, Bonalumi, chi li comprava 40 anni fa?
Guarda i cataloghi delle aste adesso. Sono saliti perchè ci si è convinti della loro arte?

E cosa c'è di artistico in una biro di Boetti, o in un suo arazzino fatto da delle donne afgane?
E in un pezzo di ferro di Uncini, oppure in una foto di Newton, oppure in un disegno di Haring?
E ancora in una ceramica multipla di Koons o in un dito medio di Cattelan?,
Oppure un pezzo di alluminio di Alviani, o un taglio di Fontana, oppure in una scatoletta di merda di Manzoni?
Non c'è nulla è solo speculazione pura.
Li compri solo perchè speri tra un anno o due anni di rivendere l'opera guadagnandoci sopra. Oppure guarda caso li compra qualcuno per far salire le quotazioni di un artista.
E poichè il flusso di crescita dei prezzi di questi artisti è in ascesa, e non è certo per merito solo dei collezionisti puri e onesti che i prezzi salgono, allora tutti si affrettano a comprare queste opere.
L'effetto pecora è lo stesso di una televendita quando partono le conferme a pioggia, lo stesso, idem con cipolle.
I 5 artisti indicati da Gerardo non sono solo stati spinti nel mercato, sono stati strasponsorizzati perchè obiettivamente il movimento creato dal nulla da Oliva, è davvero poca cosa e le opere di questi artisti sono brutte e insignificanti.
Cosa rappresentano? il niente o come qualcuno dice la ripresa della pittura che era stata abbandonata in precedenza con l'arte analitica. Ma perchè De Chirico non dipingeva più? Guttuso dov'era?
E tutti gli altri pittori di quel periodo dove stavano, al bar a giocare a scopa d'assi, come dice Valentino Vago nella sua intervista?

Guttuso quando era in vita costava più di Fontana, Burri e Manzoni. De Chirico lo stesso, per non parlare di tanti artisti della figurazione classica.
E adesso invece, come mai nella scala delle valutazioni i tre artisti dell'informale li stracciano con aggiudicazioni record e prezzi stellari?
Sono saliti per merito dei collezionisti onesti che sputavano sopra le tele di Fontana alle mostre?
O perchè ci si è convinti del concetto filosofico delle opere di Burri o del fiato d'artista di un palloncino di Manzoni?
Un par de ciuffoli.

Questo fenomeno si chiama speculazione e lo praticano i ricchi, non la povera gente. E' un giochino per pochi.
Compro 100 pezzi di un artista in ascesa trattato da galleristi importanti.
Gli faccio fare 3-4 anni di record in giro per il mondo nelle case d'asta importanti ricomprando io stesso le opere con dei prestanome. Stabilisco dei nuovi limiti in ogni asta e dopo tutto questo periodo, voglio vedere se le opere costano meno o costano di più. Altro che spontaneità del mercato e riconoscimento dei meriti dell'artista.
Tantissimi record nascono con questa filosofia speculativa.

Questo è un mondo micidiale, dove l'omertà e i segreti dei mercanti e delle case d'asta sono alla base di tutto nel tentativo di ingannare il cliente.
Più lo conosco e più capisco di non saperne ancora abbastanza.

L'amico Massimo è veramente un Signore con la S maiuscola, ecco perchè lui la pensa diversamente, perchè è una persona seria che non cerca di fregare il cliente. E un puro, uno che ama l'arte.
Ma le persone come lui sono rare, hanno buttato lo stampino.
Meno male che c'è Max... Laughing

_________________
« Qualunque cosa sogni di intraprendere, incominciala. L'audacia ha del genio, forza, magia... »
avatar
Stefano
FORUMISTA FONDAMENTALE
FORUMISTA FONDAMENTALE

Data d'iscrizione : 12.11.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Asta Farsetti - venerdì 27 maggio 2011

Messaggio  axis il Sab 28 Mag 2011, 21:19

Stefano ha scritto:
Sotto questo profilo gli Orler sono dei puri e onestissimi commercianti, tra i più seri sulla piazza.
Gli mancano due cose fondamentali però.
-1) La cura del collezionista nel post-vendita tipica del 90% dei commercianti d'arte o galleristi che si vogliano chiamare. Non puoi vendere l'opera prendere i soldi e scappare senza neppure più sentire il cliente per chiedergli come sta, informarlo sugli eventi dei maestri che ha comprato, coccolarlo con le ultime novità sulla sua attività, chiedergli se intende alienare delle opere da mettere in vendita, etcc.....
- 2) La cura nel seguire le carriere dei loro artisti nel mercato secondario. Se non si segue un artista in asta e lo si promuove seriamente c'è il rischio di perderlo per strada, facendo retrocedere i suoi prezzi anzichè aumentare. Il desiderio di un artista va aumentato non abbandonato come hanno fatto di recente con parecchi artisti.

Questi sono due elementi fondamentali e i più bravi galleristi e mercanti curano nei dettagli questi due elementi che vi ho indicato.
Gli Orler hanno ancora molto da imparare sotto questo profilo. Occorrerebbe curare il reparto secondario e non solo quello primario.
Nessuno è perfetto però perchè anche Gagosian ha trattato e venduto delle promesse che tali sono rimaste lasciando gli investitori con un pugno di mosche o quasi.

Dico la mia in relazione al punto 1).
Gli Orler non si curano del post vendita perchè finora sono riusciti a fare i soldi anche senza.
Inoltre, vendendo in tv, tutta la loro attività è incentrata oserei dire anche filosoficamente sul "cogli l'attimo", ovvero vendita mordi e fuggi; una galleria che non va in tv invece deve coccolare il ciente per foza, sennò questo rischia di non sapere neppure cosa c'è in vendita... ma se tutti ti vedono in tv certi problemi sono bypassati alla radice.
Inoltre un buon consiglio di investimento di Vanoni non è forse un modo di rendere un servizio al cliente? Solo che anzichè telefonarti o suggerirtelo in un salottino in modo molto più spiccio te lo dicono in tv, e così la gente neppure realizza che in quel momento come cliente sta ricevendo un servizio.
Adesso però arriva la crisi quindi sarebbe opportuno anche per loro adeguarsi: è qundo la torta diventa più piccola che le aziende iniziano a porsi il problema della customer satisfaction, quando vanno a gonfie vele possono permettersi quasi di fregarsene.
Vediamo un pò se in futuro modificheranno qualcos nel loro modo di operare, i tempi sembrerebbero maturi per farlo.

_________________
"La salvezza dell'uomo risiede nell'arte, non nel mercato".

Axis Arcadia 2007 - 2006
avatar
axis
FORUMISTA FONDAMENTALE
FORUMISTA FONDAMENTALE

Data d'iscrizione : 15.11.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Asta Farsetti - venerdì 27 maggio 2011

Messaggio  axis il Sab 28 Mag 2011, 22:03

gerardo ha scritto:

E' veramente strabiliante ciò che accade con Nunziante!Parliamo di difese,ed è assolutamente vero.Ma, il nostro,dovrebbe avere uno degli studi piu' grandi e qualificati in questo settore,o no?Le gallerie Orler,per fatturato,sono forse il piu' grande player d'Europa!Ed il rapporto con Nunziante è ormai vecchio di sette anni!!Ed allora perchè mai non avvengono queste azioni di difesa?

Se vendi 100 opere a 9 realizzi 900.
Se vendi 30 opere a 25 realizzi 750.
Nunziante è il loro fenomeno di massa, tantissime vendite su opere pure relativamente costose.
Anche "solo" un raddoppio del coefficiente ridurrebbe la platea dei possibili acquirenti, ed immagino che la ridurrebbe ben più del 50%; le persone disposte a, oppure che possono permettersi di, comprare un quadro da 20.000 euro immagino siano ben meno della metà di quelli che possono spingersi fino a 10.000.
Quindi per gli Orler far salire drasticamente il coefficiente significherebbe finire sorro la "frontiera efficiente" con un conseguente calo degli utili ricavabili dalle opere del Maestro.
Ma non è solo questo: un aumento del valore porta con sè una minore facilità nella vendita (per ovvi motivi), più lunghe giacenze in magazzino (e le rimanenze di magazzino sono lo spauracchio di ogni azienda); ancora, la più difficile smoblizzazione delle opere conduce inevitabilmente pure a flussi di cassa di denaro fresco meno regolari, ma più a "scalini", e pure non prevedibili a priori..., il che nell'ottica di una sana pianificazione finanziaria aziendale non è mai una buona cosa, ed in questo settore forse ancora più che in altri.
Dobbiamo infatti tenere conto che quando una galleria compra in asta deve avere il denaro frusciante, per cui devono arrivare alle date delle aste con soldi freschi pronti ed immagino lo stesso accada ogni volta in cui ci si debba accaparrare opere di un certo pregio anche da altri soggetti, quindi se hai la cassa asciutta ti tagli pure fuori dalle occasioni di mercato su altri artisti.
Ce ne è abbastanza?
Insomma per loro vendere Nunziante a coefficiente 9 (che non è coefficiente 2...) è come mungere una mucca che produce denaro fresco; quando ti servono soldi vendi tre Nunziante ed hai il liquido pronto, cosa vuoi di più dalla vita?
Non saranno certo gli Orler quindi a far crescere il suo coefficiente e credo che per gli stessi motivi neppure daranno particolare seguito commerciale a degli eventuali nuovi record d'asta.
E' evidente che per uscire da questa logica Nunziante dovrà svincolarsi da loro e firmare per un galleria di livello più alto, di quelle per cui un Nunziante ad ipotetico coefficiente 20 andrebbe a costiuire l'artista "entry level"; per un operatore del genere Nunziante avrebbe la stessa funzione che riveste adesso per gli Orler, solo a quotazioni più elevate perchè il portafoglio clienti di cui sono in possesso è nella stessa proporzione più benestante.
E queste realtà, che sono economicamente solidissime, sì che potrebbero anche decidere di spingerlo più in su nelle quotazioni anche costruendole, perchè la loro clientela a sua volta è in grado di starci dietro, ed allora sì che a doppio coefficiente conseguirebbe un doppio guadagno per il mercante... presupposto questo indispensabile perchè certi meccanismi possano concretamente mettersi in moto, la beneficienza mica la fa nessuno!

_________________
"La salvezza dell'uomo risiede nell'arte, non nel mercato".

Axis Arcadia 2007 - 2006
avatar
axis
FORUMISTA FONDAMENTALE
FORUMISTA FONDAMENTALE

Data d'iscrizione : 15.11.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Asta Farsetti - venerdì 27 maggio 2011

Messaggio  axis il Sab 28 Mag 2011, 22:09

Rebecca ha scritto:
*i mercanti e faccendieri, che tutti adorano xchè a dire (difendono) gli interessi dei collezionisti in asta, in realtà difendono solo i propri interessi
nella scelta degli artisti, questi mettono a contratto solo quelli che gli permettono di pagare le opere un pezzo di pane x poterle poi rivendere a peso d'oro, forti dei grossi guadagni difendono le opere ad oltranza con il seguente risultato:
il collezionista paga 10 una cosa che potrebbe pagare 1
il commerciante acquista a 1 e vende a 10
l'artista invece è diviso:
a-contento xchè trattato da una galleria rinomata e le sue opere costano
b-scazzato xchè guadagna pochissimo, busca i soldi dopo che gli altri vendono e quando sono comodi

morale della favola, non si scelgono gli artisti meritevoli ma quelli disposti a calar le braghe e quando un domani l'artista coccolato e gonfiato finisce il rapporto con il faccendiere, se non è svelto e fortunato a trovare un'altro pappone Laughing le sue opere da arzille e pimpanti si trasformano in anoressiche Cool

Hai detto delle grandi verità, Massimo! Vai così

_________________
"La salvezza dell'uomo risiede nell'arte, non nel mercato".

Axis Arcadia 2007 - 2006
avatar
axis
FORUMISTA FONDAMENTALE
FORUMISTA FONDAMENTALE

Data d'iscrizione : 15.11.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Asta Farsetti - venerdì 27 maggio 2011

Messaggio  axis il Sab 28 Mag 2011, 22:27

Rebecca ha scritto:
io sono dell'idea che fanno bene così, la pulizia è la cosa migliore, il mercato di un'artista deve essere lindo e fatto da collezionisti e appassionati, non viziato da mercanti e faccendieri*
nel caso di nunziante e tantissimi altri artisti un collezionista si rende conto a cosa va incontro se mette un'opera in asta o sul circuito (secondario) e questo è sinonimo di onestà e pulizia;


In un mondo ideale sì, e tutti vorremmo che fosse così; anche vero però che se tu sei l'unico atleta pulito che corre in mezzo ad altri atleti dopati arrivi ultimo nonostante il talento e l'impegno, e nessuno vive e lavora solo per i complimenti...
Il mercato te lo devi costruire e se per farlo devi seguire certe logiche, bè che si faccia, meglio così che rimanere un artista che non ha spiccato il volo nonostante le doti.
Anche perchè quando un giorno i nodi verranno al pettine si vedrà che Nunziante il successo ed il riscontro economico lo meritava a prescindere, mentre della maggior parte degli altri "artisti" non si potrà dire altrettanto, quindi non sarebbe certo il suo il mercato che crollerebbe...
Insomma meglio lavorare con un pò di malizia per ottenere il risultato giusto che lavorare in modo ultralimpido per ottenere un risultato ingiusto!
Ripensiamo all'amara vicenda Tommasi.. l'artista più limpido e vero che esista, compromessi zero, etica assoluta, persona che non si può guardare che con la massima ammirazione e rispetto, direi quasi deferenza; un vero consacrato alla pittura, un asceta dell'arte.
A chi giova un Tommasi a coefficiente 1?
A nessuno, in primis al mercato dell'arte stesso, ma questo è quello che si ottiene a non conformarsi a certe (spregevoli) logiche e ad ascoltare solo il proprio pennello ed il proprio cuore.

_________________
"La salvezza dell'uomo risiede nell'arte, non nel mercato".

Axis Arcadia 2007 - 2006
avatar
axis
FORUMISTA FONDAMENTALE
FORUMISTA FONDAMENTALE

Data d'iscrizione : 15.11.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Asta Farsetti - venerdì 27 maggio 2011

Messaggio  axis il Sab 28 Mag 2011, 22:30

Che bella discussione che è venuta fuori oggi, densa di spunti interessanti!

_________________
"La salvezza dell'uomo risiede nell'arte, non nel mercato".

Axis Arcadia 2007 - 2006
avatar
axis
FORUMISTA FONDAMENTALE
FORUMISTA FONDAMENTALE

Data d'iscrizione : 15.11.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Asta Farsetti - venerdì 27 maggio 2011

Messaggio  Stefano il Sab 28 Mag 2011, 23:55

Hai ragione Axis, approfondire le tematiche nel mondo dell'arte riconcilia con questo mondo ricco di segreti.

La vicenda di Tommasi è simbolicamente la punta dell'iceberg di un mondo di artisti che meritano fama e gloria e invece non ricevono nè l'una nè l'altra.

Siamo in un forum libero e come tale appare corretto affrontare certi temi senza zavorre e lacci.
Non siamo nel libro paga di nessuno ed è piacevole evidenziare le cose che spesso si dicono sottovoce, ma che invece è bene si dicano apertamente a partire dalle schifezze che combinano gallerie e case d'asta.

_________________
« Qualunque cosa sogni di intraprendere, incominciala. L'audacia ha del genio, forza, magia... »
avatar
Stefano
FORUMISTA FONDAMENTALE
FORUMISTA FONDAMENTALE

Data d'iscrizione : 12.11.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Asta Farsetti - venerdì 27 maggio 2011

Messaggio  Lucamenes il Sab 28 Mag 2011, 23:59

axis ha scritto:Che bella discussione che è venuta fuori oggi, densa di spunti interessanti!

Io non sono nelle condizioni psico-fisiche di dire la mia, anche perchè dal mercato dell'Arte contemporanea cerco di starne alla larga... Twisted Evil Comunque volevo farvi i complimenti per la passione e l'impegno con cui avete animato la discussione... Bravi!
avatar
Lucamenes
FONDATORE
FONDATORE

Data d'iscrizione : 28.09.08
Età : 37
Località : -ITALY-

http://antonionunziante.forumattivo.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Asta Farsetti - venerdì 27 maggio 2011

Messaggio  Salvo il Dom 29 Mag 2011, 10:11

acc.. non succede mai nulla quando manco io,prolisse discussioni sul tema mercato!
ho letto attentamente i vostri post diciamo che c'e' parte di vero in oguno dei vostri discorsi!
dico soltanto per rifarmi al discorso di stefano che purtroppo il mercato italiano non e' quello americano e spingere un artista a livello nazionale ,solo a livello nazionale ,non credo porti da alcuna parte!ma questa e' sicuramente cosa nota! Very Happy
avatar
Salvo
Forumista Stellare
Forumista Stellare

Data d'iscrizione : 08.05.10
Età : 48
Località : ROMA

Tornare in alto Andare in basso

Re: Asta Farsetti - venerdì 27 maggio 2011

Messaggio  Stefano il Dom 29 Mag 2011, 12:17

E questo non è che l'inizio Salvo, perchè abbiamo intenzione di smontare le convinzioni di molti che credono ancora agli asini che volano e che pensano che basta essere iscritti nel catalogo Mondadori o nel catalogo Bolaffi per essere un grande artista.

Basta pagare, capito, basta pagare bene, e ti danno tre pagine di catalogo, foto di opere e quant'altro vuoi secondo il tariffario previsto dalla pubblicazione.

Conosco delle pippe iscritte nei cataloghi suddetti, che dicono di vendere le loro opere a 5-6 punti, quando se esci dal loro paese di origine non li conosce manco un maiale di scogliera.... Laughing

_________________
« Qualunque cosa sogni di intraprendere, incominciala. L'audacia ha del genio, forza, magia... »
avatar
Stefano
FORUMISTA FONDAMENTALE
FORUMISTA FONDAMENTALE

Data d'iscrizione : 12.11.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Asta Farsetti - venerdì 27 maggio 2011

Messaggio  Salvo il Dom 29 Mag 2011, 12:21

Stefano ha scritto:E questo non è che l'inizio Salvo, perchè abbiamo intenzione di smontare le convinzioni di molti che credono ancora agli asini che volano e che pensano che basta essere iscritti nel catalogo Mondadori o nel catalogo Bolaffi per essere un grande artista.

Basta pagare, capito, basta pagare bene, e ti danno tre pagine di catalogo, foto di opere e quant'altro vuoi secondo il tariffario previsto dalla pubblicazione.

Conosco delle pippe iscritte nei cataloghi suddetti, che dicono di vendere le loro opere a 5-6 punti, quando se esci dal loro paese di origine non li conosce manco un maiale di scogliera.... Laughing

beh con me sfondi una porta aperta! sono suggerimenti che torneranno sicuramente utili agli amici del forum!
avatar
Salvo
Forumista Stellare
Forumista Stellare

Data d'iscrizione : 08.05.10
Età : 48
Località : ROMA

Tornare in alto Andare in basso

Re: Asta Farsetti - venerdì 27 maggio 2011

Messaggio  Salvo il Dom 29 Mag 2011, 12:23

Salvo ha scritto:
Stefano ha scritto:E questo non è che l'inizio Salvo, perchè abbiamo intenzione di smontare le convinzioni di molti che credono ancora agli asini che volano e che pensano che basta essere iscritti nel catalogo Mondadori o nel catalogo Bolaffi per essere un grande artista.

Basta pagare, capito, basta pagare bene, e ti danno tre pagine di catalogo, foto di opere e quant'altro vuoi secondo il tariffario previsto dalla pubblicazione.

Conosco delle pippe iscritte nei cataloghi suddetti, che dicono di vendere le loro opere a 5-6 punti, quando se esci dal loro paese di origine non li conosce manco un maiale di scogliera.... Laughing

beh con me sfondi una porta aperta! sono suggerimenti che torneranno sicuramente utili agli amici del forum!

e comunque sia caro stefano e' una lotta controi mulini a vento! sempre piu' il dio denaro veicola scelte e mercato! per questo sono sempre meno sicuro che la bellezza non ci salvera' Very Happy
avatar
Salvo
Forumista Stellare
Forumista Stellare

Data d'iscrizione : 08.05.10
Età : 48
Località : ROMA

Tornare in alto Andare in basso

Re: Asta Farsetti - venerdì 27 maggio 2011

Messaggio  Stefano il Dom 29 Mag 2011, 12:27

Hai ragione Salvo, ma almeno avremo la coscienza pulita nel dire a chi ci legge che non raccontiamo favole.
Sperare è cosa lecita, errare è umano, ma pensare di comprare un artista a 800-1000 euro e pensare di fare un investimento è pura ingenuità, quella che piace ai venditori professionali che promettono, promettono e continuano a promettere. Very Happy

_________________
« Qualunque cosa sogni di intraprendere, incominciala. L'audacia ha del genio, forza, magia... »
avatar
Stefano
FORUMISTA FONDAMENTALE
FORUMISTA FONDAMENTALE

Data d'iscrizione : 12.11.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Asta Farsetti - venerdì 27 maggio 2011

Messaggio  Salvo il Dom 29 Mag 2011, 12:30

Stefano ha scritto:Hai ragione Salvo, ma almeno avremo la coscienza pulita nel dire a chi ci legge che non raccontiamo favole.
Sperare è cosa lecita, errare è umano, ma pensare di comprare un artista a 800-1000 euro e pensare di fare un investimento è pura ingenuità, quella che piace ai venditori professionali che promettono, promettono e continuano a promettere. Very Happy

credo comunque che bisognerebbe comprare opere per il mero piacere! non credo sia il mercato italiano il luogo dell investimento! il nostro mercato e' bloccato per vari motivi,che conosci benissimo!
avatar
Salvo
Forumista Stellare
Forumista Stellare

Data d'iscrizione : 08.05.10
Età : 48
Località : ROMA

Tornare in alto Andare in basso

Re: Asta Farsetti - venerdì 27 maggio 2011

Messaggio  Giuseppe77 il Lun 30 Mag 2011, 19:13

axis ha scritto:
ZoSca ha scritto:Ma è inconcepibile! Arrabbiato
Abbiamo mandato l'offerta via fax richiedendo di essere contattati telefonicamente nel corso dell'asta per effettuare i rilanci e non ci hanno chiamato perché per loro, oltre a segnalare la richiesta bisognerebbe anche chiamarli il giorno prima per ricordaglielo!? Robe da pazzi!
E oltre alla beffa anche il danno: l'opera è anda aggiudicata alla miserabile cifra di 2.500,00 + diritti! ehi!

Non riesco a capire come delle realtà operative da così tanto tempo possano essere così superficiali nel loro lavoro.
E dire che adesso le vendite bisogna sudarsele...
In questi comportamenti io vedo una scarsissima professionalità; neanche chi produce tondini di ferro tratta così i propri clienti, veri o potenziali che sino.

superficiali è dir poco, a questa casa d'aste non affiderei neppure 1 grafica.
il prezzo di aggiudicazione è sotto il ridicolo, la tempera alla meeting ha già fatto di più.
avatar
Giuseppe77
Forumista Stellare
Forumista Stellare

Data d'iscrizione : 17.09.09
Età : 40

http://www.artetulipano.it

Tornare in alto Andare in basso

asta farsetti 27/05/2011

Messaggio  Salvo il Gio 16 Giu 2011, 08:32

controllavo l aggiudicazione di farsetti il lotto e' stato aggiudicato a 4.400€ piu' diritti olio 60x80
avatar
Salvo
Forumista Stellare
Forumista Stellare

Data d'iscrizione : 08.05.10
Età : 48
Località : ROMA

Tornare in alto Andare in basso

Re: Asta Farsetti - venerdì 27 maggio 2011

Messaggio  Giuseppe77 il Gio 16 Giu 2011, 13:13

veramente poco, strano questo mercato delle aste, una tempera fa 3500, un olio 60x80 meno di 1000 euro in più.
avatar
Giuseppe77
Forumista Stellare
Forumista Stellare

Data d'iscrizione : 17.09.09
Età : 40

http://www.artetulipano.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Asta Farsetti - venerdì 27 maggio 2011

Messaggio  gerardo il Gio 16 Giu 2011, 14:42

C'è da dire che da Farsetti si paga il 24,50% di diritti d'asta.
avatar
gerardo
Forumista Stellare
Forumista Stellare

Data d'iscrizione : 14.04.09
Età : 62
Località : latina

Tornare in alto Andare in basso

Re: Asta Farsetti - venerdì 27 maggio 2011

Messaggio  axis il Gio 16 Giu 2011, 18:50

Evidentemente l'opera non è stata in grado di stuzzicare adeguatamente alcun partecipante.

_________________
"La salvezza dell'uomo risiede nell'arte, non nel mercato".

Axis Arcadia 2007 - 2006
avatar
axis
FORUMISTA FONDAMENTALE
FORUMISTA FONDAMENTALE

Data d'iscrizione : 15.11.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Asta Farsetti - venerdì 27 maggio 2011

Messaggio  Giuseppe77 il Gio 16 Giu 2011, 18:53

a me l'opera sembra di alto livello.
avatar
Giuseppe77
Forumista Stellare
Forumista Stellare

Data d'iscrizione : 17.09.09
Età : 40

http://www.artetulipano.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Asta Farsetti - venerdì 27 maggio 2011

Messaggio  Lucamenes il Ven 17 Giu 2011, 07:50

Salvo ha scritto:controllavo l aggiudicazione di farsetti il lotto e' stato aggiudicato a 4.400€ piu' diritti olio 60x80

Quindi l'Opera è stata battuta a 4400+ 24,5%= 5478 EURO



Ultima modifica di Lucamenes il Ven 17 Giu 2011, 10:13, modificato 1 volta
avatar
Lucamenes
FONDATORE
FONDATORE

Data d'iscrizione : 28.09.08
Età : 37
Località : -ITALY-

http://antonionunziante.forumattivo.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Asta Farsetti - venerdì 27 maggio 2011

Messaggio  gerardo il Ven 17 Giu 2011, 09:22

gerardo ha scritto:C'è da dire che da Farsetti si paga il 24,50% di diritti d'asta.
Non 23,50 Luca.E' comunque sempre un prezzo irreale.
avatar
gerardo
Forumista Stellare
Forumista Stellare

Data d'iscrizione : 14.04.09
Età : 62
Località : latina

Tornare in alto Andare in basso

Re: Asta Farsetti - venerdì 27 maggio 2011

Messaggio  Federico il Ven 17 Giu 2011, 10:03

Parametro 4 scarso... che dire ? E' la dimostrazione, vista dal punto di vista del collezionista, che qualche occasione per portarsi a casa opere di qualità ogni tanto capitano... bisogna solo sfruttarle.. anche se ripeto che a me personalmente quell'opera non faceva impazzire...
Ciaooo
avatar
Federico
Forumista Stellare
Forumista Stellare

Data d'iscrizione : 09.06.09
Età : 50
Località : Torino/Montecatini Terme

Tornare in alto Andare in basso

Re: Asta Farsetti - venerdì 27 maggio 2011

Messaggio  Giuseppe77 il Ven 17 Giu 2011, 13:45

Federico ha scritto:Parametro 4 scarso... che dire ? E' la dimostrazione, vista dal punto di vista del collezionista, che qualche occasione per portarsi a casa opere di qualità ogni tanto capitano... bisogna solo sfruttarle.. anche se ripeto che a me personalmente quell'opera non faceva impazzire...
Ciaooo

bè in effetti le aste danno sempre qualche buona possibilità.
questa opera in particolare è stata presa benissimo.
avatar
Giuseppe77
Forumista Stellare
Forumista Stellare

Data d'iscrizione : 17.09.09
Età : 40

http://www.artetulipano.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Asta Farsetti - venerdì 27 maggio 2011

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 2 di 2 Precedente  1, 2

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum